I nostri Corsi

I nostri Corsi

Corso di Perfezionamento in Psicologia Giuridica, Investigativa e Criminale

Corso di Perfezionamento in Psicodiagnostica


Corso "Perito in Ambito Penale"

Corso "Consulente Tecnico in Ambito Civile"

Corso “Criminal Profiling e Tecniche Investigative”

Vai ai Corsi

Inviaci e pubblica il Tuo Articolo!

Inviaci e pubblica il Tuo Articolo!

L’Accademia di Psicologia Sociale e Giuridica vanta un network scientifico di professionisti e collaboratori che promuovono e divulgano la Psicologia Sociale e Giuridica relativamente a tutti i temi tecnici e di attualità che sempre più interessano anche al grande pubblico.

Ogni Professionista del campo può fare richiesta di collaborazione con l’Accademia contattandoci.

Entra in Redazione

Scegli il Tuo Percorso!

Scegli il Tuo Percorso!

L’Accademia propone un innovativo Percorso Professionalizzante per Psicologi Forensi che hanno una formazione teorica, ma che ancora non hanno sufficiente esperienza sul campo.

Avere una rete di professionisti nella quale provare ad inserirsi è fondamentale perché può dare l’opportunità di iniziare a lavorare.

Visiona le Attività

Black Friday >> CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN PSICOLOGIA GIURIDICA, INVESTIGATIVA E CRIMINALE

🕵️‍♀️ CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN PSICOLOGIA GIURIDICA, INVESTIGATIVA E CRIMINALE   👉 Sconto 20% in occasione del Black Friday il 23 novembre! 📆⬛   Affrettati, l’offerta vale per pochi posti ➡️ http://bit.ly/BlackFridayAPSG   📌 Vuoi acquisire le giuste competenze in ambito peritale? 📌 Vuoi saper condurre una CTU? 📌 Vuoi essere un buon CTP?  

ESITO VALUTAZIONE | Bando Premio “Lina Longobardi” 2018 – Miglior Articolo Scientifico

Esito procedura di valutazione Scarica Scadenza 10 luglio 2018 L’Accademia di Psicologia Sociale e Giuridica (APSG) indice il Premio Migliore Articolo Scientifico su tematiche concernenti la Psicologia sociale, giuridica e criminologica, in memoria di Lina Longobardi (Psicologa, Esperta in Psicologia Giuridica, Psicoterapeuta e Sessuologa Clinica). Il bando è rivolto ai giovani ricercatori o ricercatrici non